Consiglio degli Studenti 21 aprile 2015: nuove regole per le lauree triennali!

22 Apr Consiglio degli Studenti 21 aprile 2015: nuove regole per le lauree triennali!

Report CDS 21-04-2015

Comunicazioni

Il presidente Lorenzo Varponi (UDU) ha comunicato quanto accaduto nell’ultima riunione del Consiglio di Amministrazione (24 marzo 2015): prima della seduta è avvenuto l’incontro con il DII (Dipartimento di Ingegneria Industriale) in cui il direttore prof. Claudio Migliaresi ha illustrato i dati relativi alla struttura e ha condotto i componenti del Consiglio in una visita dell’edificio. Le criticità attuali riguardano lo stato di avanzamento dei lavori per il completamento dei laboratori. Il problema si concentra sugli spazi collocati al piano -2, in cui dovranno essere ospitati i macchinari più ingombranti e preziosi (sia in termini economici, sia per il loro valore per la ricerca svolta dallo stesso Dipartimento). Ad oggi infatti, la non fruibilità di tali spazi comporta il fatto che, mentre l’attività didattica si svolge a pieno regime presso l’edificio di Povo 2, quella di ricerca è ancora confinata nel polo di Mesiano. Auspichiamo un’accelerata da parte dell’Ateneo in modo tale da poter sfruttare pienamente gli spazi e i macchinari su cui si è investito molto e che potranno permettere un ulteriore salto di qualità alla produzione scientifica della nostra Università.

Durante la seduta vera e propria del CDA, sono stati affrontati due temi principali:

1) Modifica dei regolamenti riguardanti Start up e Spin off di Ateneo. Il punto è stato rimandato alla prossima seduta.

2) Piano di riordino delle partecipazioni: la situazione illustrata non presenta criticità in quanto l’impegno economico dell’Università in società esterne risulta essere di piccolissima entità e legato ai suoi fini istituzionali.

Altro punto oggetto delle comunicazioni del presidente è stato l’audizione presso il Nucleo di Valutazione, tenutasi il primo aprile. Il presidente ha riferito di aver fatto rilevare i punti comuni delle relazioni annuali prodotte dalle Commissioni Paritetiche delle varie strutture e cioè:

1) La necessità di rivedere le tempistiche di somministrazione agli studenti dei questionari di valutazione, prevedendo una consultazione anche dopo l’esame. Questo permetterebbe di avere un riscontro più completo sulla conformità dell’insegnamento e del materiale didattico a quanto richiesto in sede di esame.

2) La mancanza di una rilevazione sistematica dell’opinione degli studenti in merito alle strutture di cui si avvalgono sia per seguire le lezioni sia per lo studio individuale e collettivo.

3) L’opportunità di inserire nei questionari un campo libero in cui poter scrivere commenti, osservazioni o consigli al docente per il miglioramento del corso.

4) La mancanza di trasparenza successiva alla raccolta dei dati con la conseguente richiesta di renderli pubblici e accessibili presso il sito UNITN.

Il presidente del NdV e i vari membri dell’organo hanno poi rivolto alcune domande al presidente, il quale ha specificato di aver risposto sottolineando di riferire l’esperienza personale invitando il Nucleo a fornire una serie di punti su cui il Consiglio degli Studenti possa dedicarsi collegialmente e approfonditamente in vista del prossimo incontro.

Intervento del Rettore, del dott. Zanei (resp. direzione didattica e servizi agli studenti) e della dott.ssa Cazzanelli sulle modifiche al conseguimento del titolo per le triennali

Il Rettore ha introdotto l’argomento, spiegando le finalità generali del riordino dei regolamenti per il conseguimento del titolo di laurea triennale.

Il dott. Zanei e la dott.ssa Cazzanelli hanno svolto una presentazione dettagliata degli interventi e hanno poi risposto alle molte domande provenienti dai componenti del Consiglio, i quali hanno seguito la fase di elaborazione anche all’interno dei rispettivi Consigli di Dipartimento.

Email ufficiale dei rappresentanti

Il consigliere Michele Orrù ha riferito del suo incontro con il dott. Mongera (resp. divisione servizi informativi) per richiedere l’attivazione di un indirizzo mail che permetta ai rappresentanti di contattare – ed essere contattati da – tutti gli studenti del proprio Dipartimento. L’indirizzo è facilmente attivabile e andrà collegato al profilo PEOPLE di ogni rappresentante. Ci sono ancora delle difficoltà per l’inivio di mail da parte dei rappresentanti a tutti gli studenti. Una soluzione potrebbe essere la moderazione dei messaggi da parte delle singole segreterie, ma pare ci siano delle difficoltà. Una alternativa praticabile sembrerebbe essere l’attivazione di communities su Esse3 che permettano ai rappresentanti di inviare avvisi agli studenti, che in questo caso avrebbero anche la possibilità di disiscriversi se non interessati a ricevere le comunicazioni.

Altro problema affrontato è relativo al passaggio al nuovo sistema mail gestito da Google. Alcuni studenti rifiutano di accettare termini e condizioni di contratto di Google e rischiano di non ricevere più le comunicazioni dall’Ateneo. A ciò si aggiunge il fatto che circa la metà degli studenti non ha proprio attivato la nuova mail. Il Consiglio chiede perciò una maggiore pubblicizzazione che potrebbe avvenire inserendo un pop-up su esse 3 che spieghi nuovamente i passaggi da fare.

Proposta di istituzione di un gruppo di lavoro sulla partecipazione studentesca

Il consigliere Federico Crotti (UDU) presenta la sua proposta. Si tratta di un gruppo che possa lavorare su più livelli:

1) Analisi dei regolamenti per individuare i processi e gli organi in cui la rappresentanza studentesca sia esclusa

2) Trovare modalità di coinvolgimento degli studenti non solo in occasione delle consultazioni elettorali.

3) Condividere buone pratiche già presenti e diffonderle in tutte le strutture

Il presidente Varponi consiglia di prendere contatto con il dott. Vezzoni che durante le ultime elezioni dei rappresentanti aveva condotto una ricerca sull’efficacia di determinati messaggi sulla partecipazione al voto e che aveva espresso la volontà di organizzare dei gruppi di lavoro sul tema una volta eletti i rappresentanti.

Il Consiglio approva l’istituzione del gruppo a cui danno subito la disponibilità i consiglieri Riccardo Costan Zovi e Arianna Benedetti (UNITIN).

Non essendoci nulla in Varie ed eventuali, il Consiglio si scioglie.

Alla prossima!

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.