La Lista

UDU-UNITiN

uniti per gli universitari

la lista UDU-UNITiN

Ogni due anni si tengono le elezioni universitarie dove tutti gli studenti sono chiamati a votare per eleggere i propri rappresentanti all’interno degli organi di governo dell’università. UDU-UNITIN, la lista di cui facciamo parte insieme all’associazione civica UNITiN, è la maggiore lista di rappresentanza che si presenta alle elezioni universitarie, fornendo supporto informativo e di coordinamento a chiunque si voglia impegnare nella rappresentanza studentesca.

indipendente dai partiti, raccoglie persone di sinistra che credono in un’università libera, democratica, laica, aperta a tutti.

UDU-UNITiN2012
la rappresentanza studentesca trentina pt.1

Charta '91 - UdSU

Sull’onda del movimento studentesco “La Pantera” nel ’91 gli studenti progressisti di Trento decidono di unirsi in Charta ’91; il manifesto della lista, che per 20 anni avrebbe rappresentato la Sinistra Universitaria Trentina, recitava: “L’Università è un luogo
in cui le nostre sensibilità, idee e bisogni troppo spesso non trovano una completa espressione. Nell’Università e nella società, noi studenti siamo considerati semplici utenti o addirittura numeri. Per questo decidiamo di continuare a impegnarci, perché solo da un lavoro comune può nascere qualcosa di nuovo e di migliore: un’Università che rispetti, promuova e costruisca i nostri diritti. Un’Università dove sia possibile partecipare e decidere.” Carta ’91 sarebbe sopravvissuta fino alla fine degli anni 2000.

la rappresentanza studentesca trentina pt.2

Unileft - per il diritto allo studio

Ma cosa sarebbe la sinistra (anche quella universitaria) senza scissioni? Così verso la fine degli anni 2000 da Carta ’91 si scinde La Rete (che nel 2008 arriverà ad esprimere anche la Presidenza del Consiglio degli Studenti). L’area progressista arriva a ricomporsi solo con le elezioni del 2010 presentandosi unitariamente nella lista Unileft – per il diritto allo studio. Una parte di Unileft, proveniente prevalentemente dai dipartimenti di Città e orientata all’associazionismo e al sindacalismo studentesco, fonderà “Studenti Per Trento” (che prenderà successivamente il nome di UDU Trento) mentre un’altra parte, proveniente prevalentemente dai dipartimenti di Collina e orientata solo alla rappresentanza fonderà UNITiN. Da queste due nascerà la lista UDU-UNITiN

Patto di Mandato UDU-UNITiN 2016/18

Avanti!

Da quattro anni la lista UDU-UNITiN riceve la fiducia della maggioranza degli studenti, da quattro anni stiamo lavorando per far sì che le aspettative che gli studenti nutrono verso di noi non vengano deluse. In questi anni siamo riusciti ad ottenere dei traguardi storici sia a livello di ateneo con la riforma delle tasse, la carta di mobilità e l’assistenza sanitaria per i fuorisede; sia a livello dei singoli dipartimenti, battendoci per una didattica più innovativa e a misura di studente. Dopo 4 anni di lavoro gli obiettivi raggiunti sono numerosi ma le nostre ambizioni di migliorare la vita degli studenti ed il loro diritto a studiare non si sono certo affievoliti.

 

Una grande lista di cambiamento

Insieme per gli universitari, non solo come UDU Trento e Unitin ma provando anche a coinvolgere tutte quelle realtà e tutti gli studenti che condividono la nostra idea di università e di rappresentanza. Dobbiamo costruire una grande lista, larga, aperta e partecipata. Dobbiamo coinvolgere gli studenti che vogliono mettersi in gioco per gli altri, evitando i carrierismi e i personalisti spinti. Dobbiamo essere presenti in tutti gli organi collegiali perché solo così abbiamo la possibilità di cambiare veramente le cose.

La capacità di immaginare un’università diversa

La rappresentanza deve essere indipendente da pressioni esterne ma questo non significa che non debba avere una spinta ideale, un’idea di università e di mondo a cui tendere. La nostra lista deve saper raccogliere e declinare nel mondo universitario i valori del progressismo, dell’ecologismo, del civismo e del socialismo. Cercando di trovarne i punti di forza e di allargarsi piuttosto che escludere. Declinandone le idee senza mai fossilizzarsi in ideologie.

Il libero accesso ai saperi, la tutela e la promozione del diritto allo studio, una didattica libera ed innovativa, un’università e una città accoglienti e a misura di studente. Questi sono i nostri obiettivi e da qui parte il nostro lavoro per cambiare l’Università.

Risultati elezioni studentesche

Elezioni 2012

45%

affluenza

17%

Elezioni 2014

60%

affluenza

21%

Elezioni 2016

91%

affluenza

33%
Proposte
Il nostro programma per l'UNITN
Risultati
I nostri traguardi per gli studenti